Nuovo Codice della Strada, tutte le novità

codice_della_strada.jpg

Ormai ci siamo, il tanto discusso nuovo Codice della Strada è ormai realtà. Dopo i vari pareri favorevoli di Commissione Trasporti, il passaggio in Aula è previsto per il 18 maggio dove diventerà Legge.
Ma vediamo nel dettaglio tutte le novità

 

Statistiche
Creazione di un centro di coordinamento unico per avere dati di incidenti e viabilità in tempo reale

Risorse per la sicurezza stradale
Sarà costituita una Direzione Generale per la Sicurezza Stradale per meglio comprendere lam reale entità delle sanzioni amministrative drivanti dalle trasgressioni al Codice della Strada. In pratica si stima che il gettito complessivo è nell’ordine di 1.761 milioni di Euro. I Comuni saranno obbligati a stanziare i soldi per la sicurezza stradale, in caso contrario lo Stato apotrà bloccare del tutto o decurtare i finanziamenti ai Comuni stessi.

Guida in stato di ebrezza
Se si è al volante ed è in stato di ebbrezza con un tasso alcolemico superiore a 1,5 o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e si è responsabili di un incidente mortale che coinvolge più persone si rischia il carcere fino a 15 anni. Inoltre, il conducente rischia il ritiro immediato della patente e la sospensione provvisoria della patente fino a cinque anni, oltre alla confisca penale del veicolo.

Zero alcol per i neopatentati
Per chi ha infatti meno di 21 anni, per chi ha la patente da non più di tre anni e i conducenti professionali e di autoveicoli per i quali è richiesta la patente di categoria C, D e E, c’è il divieto assoluto di bere anche solo mezzo bicchiere. Nel caso in cui non sia stato provocato alcun incidente la sanzione prevista è una multa che va da 200 a 800 euro. La sanzione raddoppia se è stato provocato un incidente stradale.

Scuola guida a 17 anni
Si potrà fare scuola guida a 17 anni, se si è in possesso della patente A e se si ha accanto una persona titolare di patente B da almeno dieci anni. E’ inoltre necessario che venga rilasciata l’autorizzazione da parte del Dipartimento per i trasporti su istanza di un genitore o di un rappresentante legale del minore.

Foglio rosa
Verrà rilasciato solo dopo il superamento della “prova di controllo delle cognizioni”, cioè l’esame di teoria che dovrà avvenire entro sei mesi dalla data di presentazione della domanda per il conseguimento della patente. Inoltre viene stabilito che lo stesso esame non essere ripetuto entro tale termine più di due volte.

La targa personale
Come già avviene per i motorini la targa non è più legata al libretto di circolazione, ma alla patente del titolare e dunque non seguirà più le vicende giuridiche del veicolo. In caso di trasferimento di proprietà sarà trattenuta dal proprietario

Scuola guida in autostrada
Questa è forse la novità più interessante e discussa, si potrà fare scuola guida anche in autostrada e di notte, per abituare gli aspiranti automobilisti a condizioni di guida diverse da quelle della città.

Denuncia del medico
Qualora il medico venga a conoscenza di una patologia di un suo assistito, che determina una diminuzione della idoneità alla guida, deve darne comunicazione scritta e riservata al ministero delle Infrastrutture e dei trasporti.

Scatola nera in auto e nel casco
Non è obbligatorio, ma si tratta di una sperimentazione che consentirà di per montare in auto o nel casco un dispositivo elettronico che localizzi il percorso del veicolo e la condotta di guida. In caso di incidente sarà possibile ricostruire la dinamica per gli autoveicoli per i quali è richiesta la patente C,D,E.

Limiti più bassi per i neopatentati
I limiti di velocità per chi ha preso la patente da meno di tre anni scendono da 100 a 90 km/h in autostrada e da 90 a 70 km/h nelle strade extraurbane. Chi però ha la patente da meno di un anno potrà guidare guidare autovetture la cui potenza è di 55 kw/t.

Educazione stradale
Dall’anno scolastico 2010-2011 i corsi sull’educazione stradale a scuola saranno obbligatori.

Limiti di velocità e multe
Multe più salte per chi corre in auto: per le velocità tra i 40 e i 60 km/h superiore a quanto consentito si pagherà da un minimo 500 a un massimo di 2mila euro. Chi supera di 60 km/h il tetto pagherà tra gli 800 e i 3.200 euro.

Divieto di sosta per le moto
Dimezzate le multe per divieto di sosta per le due ruote. Chi parcheggia una moto o un motorino in corrispondenza di segnali stradali o semafori e ne occulta la vista, chi parcheggia bloccando attraversamenti pedonali o sui marciapiedi pagherà da 78 a 155 euro. Per tutti gli altri divieti di fermata e sosta le sanzioni vanno da un minimo di 23 euro a un massimo di 92 euro.

Nuovo Codice della Strada, tutte le novitàultima modifica: 2009-04-30T09:00:00+02:00da solomotori

8 pensieri su “Nuovo Codice della Strada, tutte le novità

  1. Hehehe le solite:
    – un veicolo che viaggia a 90 chilometri orari in autostrada è pericoloso per la circolazione, norma che rischia di causare incidenti (e legislatori che giocano con la sicurezza degli esseri umani, sanzioni per loro?);
    – iniziamo ad eliminare le autovelox nascoste – esistenti, in barba alle leggi – e disposte in prossimità di limiti a 30 orari su rettilinei non trafficati, proporzioniamo i limiti stessi alle strade (e adeguiamo il manto stradale), mettiamo i limiti variabili a seconda delle condizioni atmosferiche e di traffico (da 50 a 150) in tutte le autostrade;
    – giuste la denuncia del medico e la scuola guida in autostrada, purtroppo son particolari, però.

    Insomma, iniziamo a parlare di Sicurezza e Circolazione.

  2. Multe sempre più salate…. considerato il fatto che molti di noi non hanno un retribuzione superiore a 1100,00 euro, non arriviamo a fine mese con l?ordinario, immaginate il dramma e la disperazione di un multa con cui molti Comuni ci campano. E poi l?autovelox non distingue chi guida in stato alterato e chi no, ciò non fa giustizia! quoto Blackcloud che dice “iniziamo a parlare di Sicurezza e Circolazione”…. guardando in tasca agli Italiani, adeguando i salari alla percentuale di aumento delle sanzioni che hanno avuto da 10 anni a questa parte!!!!

  3. salve a tt vabbene tt la patente a punti,multe,autovelox,tutor,limiti di velocità,ect.ect.ma una possibilità a noi auto mobilisti c’e’?mi spiego meglio :io voglio far tarare la mia auto ke nn superi i 130 kmh ok? xò devo pagare il bollo e l’assicurazione x la potenza ridotta quindi se ho un’auto di 40kw è la velocità max dichiarata e di 150kmh ddepotenziandola a 130kmh sarà forse 35kw? qux quindi pagherò x quello
    mhà poveri noi.

  4. sono matti a far fare la scuola guida ai 90 su un autostrada cosi è molto facile di un bel incidente ……. è come mettere il culo nelle pedate ad andare ai 90 in autostrada perchè li vanno come minimo 110 120 e certi che se ne fregano vanno anche molto di piu

Lascia un commento